D’odio e d’amore. Giorgio Vasari e gli artisti a Bologna

Eventi a Firenze: dal 10 ottobre al 2 dicembre 2018

Partendo da una citazione contenuta nell’opera Vite di Giorgio Vasari, la mostra D’odio e d’amore indaga il complesso rapporto intercorso tra l’artista e i maestri emiliani e romagnoli. Un rapporto controverso, che viene illustrato al grande pubblico nella mostra ospitata nella sala Edoardo Detti del Gabinetto dei Disegni e delle Stampe presso gli Uffizi, dal 10 ottobre al 2 dicembre 2018.

La relazione artistica tra Giorgio Vasari e i maestri bolognesi nacque sotto una cattiva stella: alcune testimonianze estratte dalle Vite del 1568 riportano infatti l’iniziale diffidenza reciproca. L’esposizione si sviluppa attraverso disegni e dipinti, accuratamente selezionati per comunicare lo stato d’animo dell’artista. Via via che gli anni passavano, tuttavia, Vasari cominciò a mitigare i giudizi negativi, giungendo a parole di approvazione per il Correggio. In un crescendo, verso gli artisti bolognesi della generazione successiva pronunciò persino alcune lodi. Si trattava insomma di un rapporto d’odio e d’amore, che potrai scoprire agli Uffizi fino al 2 Dicembre 2018.

 

  • Dove: Sala Edoardo Detti, Uffizi
  • Orari: da martedì a domenica dalle 8.15 alle 18.50 
  • Informazioni: +39 055 294883

 

D’odio e d’amore. Giorgio Vasari e gli artisti a Bologna agli Uffizi Consigliato da: Palazzo Vecchietti